Arte e scienza dell’incapsulazione.

Partiamo dalla definizione scientifica.

L’incapsulazione è l’insieme dei processi volti ad inglobare una sostanza all’interno di un’altra che funge da barriera protettiva, ottenendo particelle e capsule in cui la molecola di interesse è isolata dall’ambiente esterno.

Sviluppata inizialmente per preservare e disperdere coloranti e aromi, l’incapsulazione è diventata oggi una delle scienze più intriganti e stimolanti della ricerca applicata.

L’expertise di Sphera si concentra in particolar modo nella tecnologia alimentare, dove l’incapsulazione degli ingredienti riveste un ruolo di primo piano nello sviluppo di alimenti funzionali e nutraceutici. Gli stessi concetti si applicano anche alla mangimistica per allevamenti e acquacultura e al pet-food, un altro settore in forte espansione in cui operiamo.

La micro-incapsulazione non si limita a questo. Molti altri ambiti sfruttano tecniche di incapsulazione per proteggere, isolare o semplicemente migliorare la dispersione di principi attivi, come avviene nei prodotti per la cura della casa e della persona, per la cosmetica, nell’ambito della chimica industriale, elettronica, nel trattamento dei reflui, nei tessuti, nella grafica e stampa, e ovviamente nel campo dei prodotti farmaceutici.

Quando il diametro delle particelle risulta inferiore al micron, il processo di incapsulazione prende il nome di nano-incapsulazione. Quest’ultima permette di ottenere strutture così piccole da venire facilmente endocitate a livello cellulare, migliorando aspetti come l’assorbimento e la biodisponibilità del principio attivo. Le nano-particelle sono degli ottimi vettori per la cosiddetta “drug-delivery” ovvero la scienza che si occupa di veicolare e favorire il rilascio di farmaci in specifici siti dell’organismo.

Sphera è in grado di applicare le proprie tecnologie in tutti i settori industriali citati: alimentare, farmaceutico, cosmetico e agro-chimico.

Scopri di più

encapsulation